UnArchive Found Footage Fest

I edizione 2023

Apertura iscrizioni: 30 settembre 2022

Chiusura iscrizioni: 31 dicembre 2022

 

REGOLAMENTO

INTENTI

UnArchive Found Footage Fest nasce in un momento storico in cui il riuso delle immagini nutre orizzonti cinematografici di grande sperimentalità. Creare nuove opere partendo da frammenti d’archivio catalizza la ricerca espressiva di cineasti e videoartisti, animatori e performer, archivisti e curatori d’arte, in una contaminazione di linguaggi e pratiche capaci di dar vita a sorprendenti forme filmiche.

Una rivoluzione estetico-tecnologica in cui il found footage assume sempre più le caratteristiche di un’esperienza pervasiva e interdisciplinare, in grado di sollevare nuovi interrogativi sulla vita e sul significato delle immagini. Se un tempo si attingeva agli archivi con pratiche del riuso sostanzialmente illustrative – e, in un certo senso, “certificative” – oggi gli approcci rielaborativi passano attraverso una forte risemantizzazione dei materiali, capace di allargare i porosi confini dell’idea documentaria. Il riuso cinematografico abbraccia così spazi, sensibilità e pubblici differenti, sino a valicare l’esperienza artistica per innestare nuove consapevolezze sociali e culturali, politiche ed ecologiche.

In una generale rilocazione delle immagini – con sguardi espansi, diffusi dal museo all’arte pubblica, dal web allo spazio urbano, dal concerto al rave-partyUnArchive Found Footage Fest vuole indagare e raccontare al pubblico tali orizzonti espressivi, mostrando uno scenario audiovisivo composito, spesso altamente performativo, nel quale le nozioni di creazione e fruizione audiovisiva sono costantemente riformulate.

ORGANIZZAZIONE

UnArchive Found Footage Fest è ideato e prodotto dalla Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, in collaborazione con Luce Cinecittà, con il sostegno del MiC – Direzione Generale Cinema e Audiovisivo e di altre istituzioni pubbliche e private.

DIREZIONE ARTISTICA E CURATORI

L’organizzazione affida la direzione artistica del festival a uno o più personalità che si sono distinte per i loro percorsi professionali e artistici legati alle pratiche di riuso d’archivio.
L’organizzazione e la direzione artistica individuano un comitato di curatori che coadiuva il processo di selezione delle opere in concorso e la programmazione delle sezioni non competitive.

LUOGO E PERIODO DI SVOLGIMENTO
UnArchive Found Footage Fest si tiene a Roma, nella primavera 2023. Sono previste iniziative di disseminazione in Italia e all’estero.

SELEZIONE UFFICIALE

UnArchive Found Footage Fest si propone di ricercare e mostrare opere italiane e internazionali che, a partire dalla pratica del found footage, sperimentino forme e linguaggi in modo libero, sinergico, anche spericolato, interrogandosi sul senso e la funzione degli archivi e della memoria, suggerendo letture critiche e consapevoli del nostro presente.
La selezione ufficiale si compone di una sezione competitiva dedicata ad opere audiovisive di riuso creativo, senza vincolo di formato, durata o nazionalità, e di diverse sezioni non competitive dedicate a forme di riuso d’archivio in ambito performativo, musicale, espositivo, videoartistico, oltre che a retrospettive, omaggi, eventi speciali, focus tematici.

CONCORSO

1) Condizioni di partecipazione

Possono partecipare alla selezione per il concorso opere audiovisive, di qualunque genere,
formato, durata e nazionalità, prodotte a partire dall’anno 2020, che presentino forme di riuso
creativo di materiali d’archivio.
Le opere inviate per la selezione devono essere in versione originale, sottotitolate in italiano,
inglese o francese.

2) Modalità di partecipazione

Per partecipare alla selezione è necessario iscrivere l’opera collegandosi alla piattaforma Filmfreeway, al link filmfreeway.com/UnArchive-FoundFootageFest.
L’iscrizione online dovrà essere effettuata entro e non oltre il 31 dicembre 2022.
L’iscrizione al concorso è subordinata al pagamento di una fee di 30 €.
Per eventuali problemi nel processo di iscrizione contattare: festival@unarchive.it

3) Selezione

La selezione delle opere audiovisive che parteciperanno al concorso è a cura e a insindacabile
giudizio della direzione artistica del festival. Nel processo di selezione sarà considerato criterio premiante l’originalità del riuso d’archivio.
L’eventuale selezione sarà comunicata ai partecipanti entro il mese di febbraio 2023.
Non saranno corrisposte fee di proiezione per i film selezionati in competizione.

4) Materiali richiesti

In caso di selezione il partecipante si impegna ad inviare entro la data che verrà comunicata
dall’organizzazione del Festival i seguenti materiali:
– una copia dell’opera su supporto idoneo alla proiezione (DCP, File HD, Blu-Ray, o altro supporto
da concordare)
– sottotitoli o lista dialoghi del film in Italiano o (se non disponibile l’italiano) in inglese
– il trailer dell’opera (file .mp4)
– il poster dell’opera in formato digitale (bassa risoluzione e alta risoluzione per la stampa)
– biografia del regista
– note di regia
– 5 foto del film (bassa risoluzione e alta risoluzione per la stampa)
– 1 foto del regista (bassa risoluzione e alta risoluzione per la stampa)
– pressbook dell’opera

5) Premi e Giuria

Le opere selezionate in concorso concorrono ai seguenti premi in denaro:

– Premio UnArchive, pari a € 3000, a cui concorrono tutte le opere in selezione.

– Premio al miglior lungometraggio, pari a € 1500, assegnato tra le opere di durata superiore ai 60
minuti.

– Premio al miglior cortometraggio, pari € 1500, assegnato tra le opere di durata inferiore ai 60
minuti.

Potranno essere assegnati ulteriori premi e menzioni.
Gli importi dei premi sono da considerare al lordo di eventuali oneri fiscali.
Premi e menzioni saranno assegnati ad insindacabile giudizio di una Giuria composta da artisti, studiosi e personalità rappresentativi del settore.

6) Responsabilità del partecipante e utilizzazione delle opere

Con l’iscrizione il partecipante dichiara di essere titolare dell’opera, di accettare il presente regolamento, di autorizzare la proiezione della stessa nell’ambito del Festival e, previa comunicazione al regista, nell’ambito delle iniziative di disseminazione ad esso collegate (proiezioni, in luoghi e date diverse da quelle del festival, di alcune opere rappresentative, sempre nell’ambito del progetto UnArchive Found Footage Fest). Inoltre il partecipante autorizza l’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico a conservare una copia dell’opera e a poterla utilizzare a fini di consultazione, didattici e di ricerca, anche in sedi e contesti diversi da quello del festival, ad esclusione di ogni utilizzo commerciale e a tutela degli interessi degli autori e dei produttori.
La partecipazione alla selezione prima, e al festival in caso di avvenuta selezione dopo, comporta la piena accettazione del presente regolamento.

SEZIONI FUORI CONCORSO

Alle sezioni non competitive del Festival (opere espositive, performance, retrospettive, omaggi, eventi speciali, focus tematici) si partecipa su invito diretto della direzione artistica. Per eventuali segnalazioni scrivere a: festival@unarchive.it

UnArchive INDUSTRY

È un’iniziativa collaterale del festival che coinvolge diversi player della filiera legata al riuso dei materiali d’archivio (laboratori di restauro, archivi audiovisivi, musei, ricercatori, autori, curatori, società di produzione, broadcaster e distributori) al fine di creare opportunità di incontro e confronto tra i protagonisti del settore e di stimolarne la crescita.

NORME GENERALI

La partecipazione al Festival comporta il rispetto del presente Regolamento, disponibile anche in versione inglese. In caso di problemi di interpretazione, farà fede la sola versione in lingua italiana. Per ogni controversia è competente il Foro di Roma.

Roma, 26 settembre 2022

Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico

Via Ostiense, 106 – 00154 Roma
C.F. 97041390580 – P.IVA 02154141002
Affiliato F.I.A.F. (Fédération Internazionale des Archives du Film)

www.aamod.it

UnArchive Found Footage Fest

1st edition 2023

Opening submissions: September 30, 2022

Deadline submissions: December 31, 2022

 

RULES AND REGULATIONS

OBJECTIVE

UnArchive Found Footage Fest takes its first steps in a historical moment in which the reuse of images gives rise to new and highly experimental cinematographic horizons. Creating new projects from archive fragments encourages the expressive research of film-makers and video artists, animators and performers, archivists and art curators, in a cross contamination of languages and
practices that results in surprising film forms.

An aesthetic and technological revolution in which found footage increasingly takes on the traits of a pervasive and interdisciplinary experience, which raises new questions about the life and meaning of images. If once archives were drawn upon mostly for reuse practices that had an illustrative intent– we might say a “certifying” function – today the re-elaboration approach bestows new meanings on archive materials, thus widening the porous boundaries of the concept of documentary. This cinematographic reuse encompasses different fields, sensibilities and audiences, and goes beyond the artistic experience to graft new social, cultural, political and ecological forms of awareness.

In a general relocation of images – with expanded glances, dispersed among museums, public art, the world wide web, urban spaces, concerts and rave parties – UnArchive Found Footage Fest wants to investigate and
accompany the public through these expressive horizons, revealing a composite audio-visual scenario, often highly performative, in which the notions of audiovisual creation and fruition are constantly reformulated.

ORGANIZATION

UnArchive Found Footage Fest is promoted and organized by the Audiovisual Archive of the Democratic and Labour Movement, in collaboration with Luce Cinecittà, and the support of the MiC – Direzione Generale Cinema e Audiovisivo and of other public and private institutions.

ARTISTIC DIRECTION AND CURATORS

The organization will entrust the artistic direction of the festival to one or more personalities who have distinguished themselves for professional and artistic careers connected to the reuse of archival material.
The organization and the artistic direction will appoint a committee of curators that will assist in the selection of the competing projects and in the programming of non-competitive sections.

DATE AND PLACE

UnArchive Found Footage Fest will be held in Rome, in spring 2023.
Dissemination activities will be organized in Italy and abroad.

OFFICIAL SELECTION

UnArchive Found Footage Fest’s objective is to research and showcase Italian and international projects that, starting from the practice of found footage, experiment with forms and languages in a free, synergistic, even reckless way, questioning the meaning and function of archives and of memory, suggesting critical and conscious readings of our present.

The official selection will consist of a competitive section, dedicated to audiovisual projects of creative reuse, without constraints of format, duration or nationality, and of several non- competitive sections dedicated to forms of archive reuse in performative arts, music, exhibitions, video art, as well as in retrospectives, tributes, special events, thematic focuses.

COMPETITION

1) Entry requirement

Participation is open to audiovisual projects of any genre, format, duration and nationality, produced from 2020 on, which display forms of creative reuse of archive materials.
The films submitted for selection must be in their original version, subtitled in Italian, English or French.

2) Submission

In order to participate in the selection, applicants must submit the film on the Filmfreeway platform, at the following link: filmfreeway.com/UnArchive-FoundFootageFest.
Online submission must be entered no later than 31 December 2022.
To be registered, applicants will have to pay a €30 submission fee.
For any problems with the registration process, please contact: festival@unarchive.it

3) Selection

The selection of the audiovisual projects for the competition is made at the sole and absolute discretion of the artistic direction of the festival. In the selection process, the originality in the reuse of archival material will be considered a rewarding criterion.
Selected participants will be informed by February 2023.
No screening fees will be paid for films selected for the competition.

4) Materials required

If selected, the participant commits to sending the following material by the date that will be communicated by the Festival organization:
– a copy of the film in a format suitable for screening (DCP, HD File, Blu-Ray, or other formats to
be agreed upon)
– subtitles or dialogue list of the film in Italian or (if not available in Italian) in English
– the film trailer (.mp4 file)
– a digital version of the film poster (low resolution and high resolution for printing)
– Director’s Biography
– Director’s notes
– 5 film photos (low resolution and high resolution for printing)
– 1 photo of the director (low resolution and high resolution for printing)
– The film’s press book

5) Awards and Jury

The projects selected for the competition will run for the following cash awards:
– UnArchive Award, € 3000, open to all selected projects.
– Award for Best Feature Film, € 1500, chosen among projects lasting more than 60 minutes.
– Award for Best Short Film, € 1500, chosen among projects lasting less than 60 minutes.

Additional prizes and mentions may be awarded. The specified amount of the cash awards is to be considered gross of any tax charges. Prizes and mentions will be awarded at the sole and absolute discretion of a Jury composed of artists, scholars and representative personalities of the sector.

6) Responsibility of the participant and use of the projects

By registering, the participant declares to be the owner of the project, to accept these rules, to authorize the screening of the project within the Festival and, following notification to the director, within future dissemination activities connected to it (screenings, in places and dates other than the festival, of some representative projects, always within the context of the UnArchive Found Footage Fest project). Furthermore, the participant authorizes the Audiovisual
Archive of the Democratic and Labour Movement to keep a copy of the film, and grants the faculty to use it for consultation, educational and research purposes, even in venues and contexts other than that of the festival, to the exclusion of any commercial use and in keeping with the interests of its authors and producers.
Participation in the selection, and in the festival if selected, implies full acceptance of these rules.

OUT OF COMPETITION SECTIONS

Participation to the non-competitive sections of the Festival (exhibition projects, performances, retrospectives, tributes, special events, thematic focuses) is granted by direct invitation of the artistic director. For any recommendations, write to: festival@unarchive.it

UnArchive INDUSTRY

This is a side event of the festival that involves different players of sectors connected to the reuse of archive materials (restoration workshops, audiovisual archives, museums, researchers, authors, curators, production companies, broadcasters and distributors) which aims at creating opportunities for the main actors of the sector to meet, discuss and stimulate their growth.

GENERAL RULES

Participation in the Festival entails compliance with these Regulations, also available in English. In case of conflict of interpretation, the Italian version will prevail. All disputes will be presided over by the Court of Rome.

Rome, 26 September 2022

Audiovisual Archive of the Democratic and Labour Movement (Rome)

Via Ostiense, 106 – 00154 Rome
Tax Code 97041390580 – VAT 02154141002
F.I.A.F. (Fédération Internationale des Archives du Film) affiliate

www.aamod.it